Dicono di noi

Dicono di noi


I personaggi noti che sostengono Amici per il Centrafrica raccontano il loro impegno e la loro esperienza con la nostra associazione.

Elena Barolo, madrina del Progetto Adozione a Distanza

“Dal 2018 sostengo l’Associazione Amici per il Centrafrica. Ho potuto toccare con mano l’impegno, la serietà e soprattutto la generosità d’animo dei volontari e del suo Presidente. Avere l’onore di essere parte di questa famiglia allargata che dall’Italia ci porta a Bangui nel cuore del continente africano, mi appaga e mi fa sentire meglio. Sono certa che l’aiuto economico e la fiducia che destino ogni mese all’Associazione siano ben riposti. Ricevere costanti aggiornamenti sulla bambina presa in affido, essere informata dei suoi tangibili progressi scolastici dimostrano la serietà dell’intera organizzazione.”

Giorgia Palmas

“Non c’è cosa più bella al mondo del sorriso dei bambini: i loro occhi puri e sempre pieni di stupore, le loro risate ed i mille colori delle loro giornate. Tutti i bambini sono uguali e potrebbero essere nostri figli ma purtroppo non tutti hanno la stessa fortuna. Sostengo l’associazione Amici per il Centrafrica, perché con serietà e sensibilità aiuta tanti bambini a vivere la vita che meritano. Sono grata a questa realtà benefica della quale faccio parte, che conosco personalmente e che, da mamma, non posso che ringraziare per il costante lavoro svolto. Entrate anche voi a far parte di questa grande famiglia perché tutti i bambini del mondo sono anche ‘i nostri bambini.”

Paola Minaccioni

“Ho conosciuto Amici per il Centrafrica grazie ad una mia amica e, vedendo il suo impegno, ho deciso di farne ed esserne parte. Sono al corrente dei loro progetti, volti ad uno sviluppo sul territorio, ho toccato con mano i risultati e conosco le persone che ne fanno parte e che collaborano. Ci tengo a specificare che sono tutti volontari. Ho totale fiducia in loro. Credo che il sostenere, nel mio piccolo, una realtà come questa dia un senso al mio lavoro e alla mia vita. Come attrice, in uno spettacolo comico, faccio ridere il pubblico e durante serate benefiche dedicate alla stessa associazione posso sentire le risate arrivare sino a Bangui, in Repubblica Centrafricana… è il mio modo di dare un aiuto concreto ai progetti dell’associazione con l’obiettivo di far crescere culturalmente e professionalmente i giovani centrafricani, dando loro la speranza in un futuro di pace e di coesione sociale.”

Sarah Falanga

Scritto dedicato all’Associazione Amici per il Centrafrica, aprile 2020

“Tu che credi di essere uno tra i tanti, hai l’infinito tra le mani. Tu puoi cambiare e far cambiare, con un soffio, lo puoi fare. Fa che il tempo di un uomo non sia solo un istante, fai che tu non sia uno che non lascia mai niente di sé nella storia della gente, che non sia un timido abbraccio o un frutto d’inverno… fa che sia un seme d’eterno. Che la vita sia un canto del cuore, come per incanto o per amore, fa che il senso di un uomo non sia la paura di amare o la scia di una barca legata che non prende il mare. Fa che questa vecchia e ribelle speranza non sia più un’assurda distanza tra gli occhi e le stelle, fa che il viaggio di un uomo non sia la bugia di una meta ma la verità della strada che è lunga e segreta. Fa che il cielo di un uomo non sia questa notte infinita ma un’alba di vita. Fa che l’ultima guerra sia finita, fa che il tuo prossimo sia non soltanto chi ti è accanto, ma anche il prossimo che verrà qui. Fa che ogni passo sia la tua impronta, fa che sia così… tu puoi farlo”.