Tag: centrafrica

Centro Sanitario “Mama Carla”

Il Centro Sanitario Mama Carla, si trova a Bangui capitale della Repubblica Centrafricana. Struttura sanitaria ubicata in uno dei luoghi più poveri al mondo dove l’assistenza medico sanitaria è pressoché inesistente soprattutto per le fasce più povere. 

Il Centro Sanitario Mama Carla si occupa di prestare gratuitamente le cure sanitarie sia ai bambini ospitati dal Centro “La Joie de Vivre”, sia alla popolazione locale dei quartieri più desolati di Bangui.

Il Centro Sanitario Mamma Carla: operatività e potenziamento nel corso del 2020 

Anno 2019… solo qualche dato:

  • circa 20.000 visite/anno
  • circa 1600 visite/mese
  • 48% degli accessi al Centro Sanitario riguardano la malaria
  • 25% infezioni delle vie respiratorie (polmonite)
  • 12% infezioni gastrointestinali
  • 800 i bambini malnutriti seguiti
  • 130 i pazienti HIV presi in carico e trattati con opportuna terapia antivirale

Negli ultimi mesi del 2019 l’Associazione, grazie al supporto di AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo) promuove un progetto di potenziamento del Centro Mama Carla.

Anno 2020… solo qualche dato:

  • organico del Centro Sanitario: 1 Responsabile Progetto Sanitario, 4 medici centrafricani, 8 infermieri locali, 3 assistenti di salute locali, 1 attivista per appoggio psico sociale locale
  • 1^ trimestre gennaio/marzo 2020: circa 10.700 visite
  • l’avvio del progetto di collaborazione con l’Ospedale Pediatrico di Bangui per il trasferimento con l’ambulanza dell’Associazione di 30 bambini /giorno presso il nostro Centro sanitario Mama Carla: ciò permette di alleggerire l’afflusso all’unica grande struttura ospedaliera pediatrica di Bangui
  • l’associazione, in base anche alle esigenze individuate dal Ministero della Sanità locale, garantisce la formazione in ambito sanitario: 4 medici impegnati nella formazione in ecografia, 32 sessioni formative sull’igiene personale nei quartieri della Capitale, 3 formazioni mirate alle principali urgenze epidemiche: Poliomielite, Morbillo e attualmente COVID-19
  • l’associazione promuove corsi di sanità pubblica rivolti a docenti ed alunni con lo scopo primario di sensibilizzare sia sull’importanza della prevenzione sia sulla piaga della malnutrizione in età pediatrica
  • l’avvio di un laboratorio di analisi per indaginiematologiche e biochimiche e microbiologiche, l’acquisizione di test rapidi per la determinazione sierologica delle principali infezioni a trasmissione ematica e sessuale
  • in fase di attivazione un servizio di ecografia per la diagnosi precoce di problematiche ostetrico-ginecologiche, per patologie infettive e neoplastiche addominali, nonché per la diagnosi di processi patologici polmonari

…  PUNTI DI FORZA e SFIDE del CENTRO SANITARIO MAMA CARLA:

  • Estensione copertura 0-15 anziché 0-5: offrire cure gratuite non solo ai bambini da 0 a 5 anni come previsto dal programma Ministeriale centrafricano, bensì estendere le cure sino ai 15 anni, garantendo così una buona condizione di salute per tutto il periodo scolare-formativo del bambino. MA ciò triplica l’impegno finanziario dell’associazione
  • Formazione continua: necessaria pergarantire e mantenere standard operativi elevati MA richiede importante impegno di risorse umane scientificamente preparate, lunghi tempi di programmazione e notevole impegno economico per assicurare la presenza in loco di formatori espatriati
  • Impiegare personale locale: fondamentale per la futura sostenibilità del progetto e favorire la crescita del livello operativo sanitario centrafricano. MA richiede una continua supervisione e un notevole adeguamento delle tempistiche, nonchè una modulazione degli approcci educativi alla cultura ed alle tradizioni locali
  • Integrazione del Centro con la rete sanitaria dello Stato Centrafricano: solo collaborando si ottiene una progressiva conoscenza di quelle che sono le esigenze prioritarie in sanità secondo la politica locale, supportando al contempo una crescita qualitativa degli interventi secondo standard europei. MA questo richiede tempi molto più lunghi e lungaggini burocratiche
  • Adeguamento della struttura e dello strumentario del Centro: la crescita delle attività è fondamentale MA richiede importanti sforzi finanziari per adeguare gli edifici ed i materiali sanitari
  • Emergenza COVID-19: necessaria la sospensionedi alcuni servizi individuati come non essenziali e la creazione di spazi per il triage dei casi sospetti. MA difficile reperire mascherine, visiere, farmaci, camici monouso…

In sintesi: curare e promuovere la cultura della salute 

In Repubblica Centrafricana la situazione medico sanitaria è particolarmente grave: la piaga maggiore è l’infezione malarica che colpisce la popolazione con una media annuale di 2/4 accessi febbrili; la mortalità infantile è tra le più elevate e l’aspettativa di vita non supera i 45 anni di età. Inoltre l’autoimmunità in Centrafrica risulta inspiegabilmente più bassa rispetto alle altre aree dell’Africa Sub-Sahariana. Le cure sanitarie sono inaccessibili alla maggior parte della popolazione e la prevenzione è un concetto non cosciuto sul quale è necessario fare formazione.

L’associazione vuole investire con continuità in progetti sanitari che possano offrire cure mediche di qualità ed agevolare l’iter diagnostico identificando così la corretta terapia medica. A tal fine è stato avviato un laboratorio di analisi ematologiche e biochimiche (rilevazione dei livelli di anemia, dei principali parametri della funzione epatorenale, della glicemia e ionemia) e microbiologiche (depistaggio di HIV e Tubercolosi, determinazione in biologia molecolare di HIV RNA e TBC per il monitoraggio di queste infezioni che costituiscono i due principali problemi infettivi dopo la malaria), l’acquisizione di test rapidi per la determinazione sierologica delle principali infezioni a trasmissione ematica e sessuale. 

E’ prevista inoltre l’attivazione di un servizio di ecografia per la diagnosi precoce di problematiche ostetrico-ginecologiche, per refertare patologie infettive e neoplastiche addominali, nonché per la diagnosi di processi patologici polmonari (in Centrafrica non vi è alcun servizio radiologico).

Nel centro è inoltre operante una farmacia abilitata alla distribuzione di farmaci di qualità e al counsellingmirato al rafforzare la compliancedei pazienti e dei loro caregiver.

L’associazione inoltre, all’interno del progetto sanitario, promuove corsi di sanità pubblica rivolti a docenti ed alunni con lo scopo primario di:

  • sensibilizzare sull’importanza della prevenzione poiché l’igiene è fondamentale per il prevenire le malattie;
  • sensibilizzare sulla piaga, assai diffusa, della malnutrizione in età pediatrica cercando così di limitarne l’incidenza.

centrafrica, mama carla, medicina, ospedali

Continua a leggere

Scuola Ngouma – Pigmei aka

I Pigmei Aka, seminomadi per tradizione, sono una delle popolazioni più antiche del Centrafrica che vive tutt’ora secondo un sistema socioeconomico tradizionale trasmesso di generazione in generazione. Abitanti della foresta, divisi in accampamenti di 30-40 persone, la cui economia si basa sulla caccia, per gli uomini, e sulla raccolta di frutti, bacche, tuberi ed insetti commestibili per le donne. I Pigmei Aka sono la testimonianza di una coabitazione difficile fra passato e presente, tra gruppi minoritari e maggioritari, tra realtà locali e politiche nazionali.

Dal 2000, l’Associazione Amici per il Centrafrica ha promosso progetti a sostegno dei Pigmei Aka, finalizzati al dare un aiuto concreto a questa etnia, garantendo servizi sanitari, istruzione ed educazione, occupandosi della difesa dei loro diritti, della formazione e dell’avvio di attività agricole in alternativa alla caccia, favorendo così lo sviluppo di una propria autonomia all’interno della comunità.

L’associazione, negli anni, ha costruito nel villaggio di Ngouma:

  • 2 scuole: la scuola materna “della Gioia” e la scuola primaria “Daniele Comboni”, che permettono a questo popolo, considerato “l’ultimo tra gli ultimi”, di poter accedere ad una formazione scolastica. L’istruzione è ciò che può rendere libero un uomo dalla sottomissione. Attualmente le scuole sono frequentate da 354 bambini. L’associazione si occupa di fornire il materiale didattico e della gestione sia del corpo docenti che delle strutture scolastiche  
  • abitazioni per gli insegnanti e per i volontari
  • un piccolo dispensario pediatrico
  • un pozzo

LA SCUOLA MATERNA “DELLA GIOIA”

Questa struttura scolastica ha una storia particolare: è stata realizzata e costruita con l’aiuto della famiglia di Gioia Carazzali, una donna mancata in giovane età. Il marito Alberto, con l’amico Michele, e la famiglia di Gioia (i genitori ed i fratelli) hanno voluto far vivere il ricordo di Gioia con un atto d’amore: hanno donato la possibilità ai bambini Pigmei Aka di poter avere un’istruzione garantendo loro un futuro migliore.

aka, centrafrica, istruzione, pigmei, scuole

Continua a leggere

Scuola Yaloké – Coesione sociale

In Repubblica Centrafricana, nella prefettura di Ombella-M’Poko sulla via di Bossembélé, l’Associazione Amici per il Centrafrica è presente con il proprio operato a Yaloké.

La comunità, circa 46.000 abitanti, ha subito per anni conflitti, distruzioni e saccheggi che hanno portato ad un contesto di povertà estrema. Difficile il ricostruire tutto ciò che si è perduto.

Nel 2008 le suore della congregazione missionaria Saint Paul de Chartres hanno dato un aiuto concreto ai più deboli, radunando circa 350 bambini in classi di fortuna: nella sacrestia e in chiesa.

Nel 2009 l’Associazione Amici per il Centrafrica si è attivata per la costruzione della Scuola di Yaloké, inaugurata nel febbraio 2011: sei aule arredate con banchi, armadi, cattedre e materiale didattico. Attualmente la nostra scuola è frequentata da 523 alunni tra i quali 35 di etnia Peul.

La scuola di Yaloké rappresenta un importante e significativo progetto di coesione sociale tra la popolazione locale e l’etnia Peul, allevatori transumanti alla ricerca di aree destinate all’allevamento di mandrie di mucche. I Peuls, considerati come “gli schiavi degli schiavi”, dopo la guerra civile del 2013, si sono stabiliti a Yaloké. Vedendo le condizioni di assoluta povertà in cui sono costretti a vivere, l’Associazione Amici per il Centrafrica ha deciso di dar loro la possibilità concreta per un riscatto sociale garantendo loro: cure sanitarie ed istruzione scolastica ai bimbi Peuls che possono frequentare la scuola cattolica di Yaloké. Quindi l’istruzione diventa il mezzo di coesione e condivisione tra 2 popolazioni così diverse tra loro: comunità locale ed etnia Peul, religione cattolica e religione musulmana.

Il nostro sostegno

L’associazione Amici per il Centrafrica, in accordo e con il sostegno del parroco e del cardinale di Bangui, garantisce un aiuto concreto:

  • occupandosi della retta scolastica dei bimbi Peuls, che altrimenti non potrebbero accedere alla scolarizzazione e alla conseguente possibilità di credere in un futuro migliore
  • garantendo le cure sanitarie di base ai bimbi Peuls
  • mettendo a disposizione un direttore scolastico, formato nella nostra Scuola di Formazione Jean Paul II, unica struttura qualificata per la formazione del corpo docenti presente in Centrafrica
  • attivando, entro il 2020, un progetto di formazione del corpo docenti della Scuola di Yaloké, assicurando così una formazione di qualità agli stessi insegnanti
  • promuovendo, entro il 2020, l’attivazione del progetto di “allevamento di bestiame bovino” finalizzato al garantire una propria forma di lavoro e di sostentamento non snaturando così l’identità della stessa etnia Peul, da sempre popolo dedito all’allevamento.

centrafrica, coesione, istruzione, scuole

Continua a leggere

Donazioni

Con la tua donazione dirette ad Amici per il Centrafrica trasformi la vita di bambini, giovani donne e uomini in Repubblica Centrafricana. Sei la loro speranza e il loro futuro. Puoi dare il tuo contributo ad uno specifico progetto e con erogazione liberale, in modo semplice e sicuro, le donazioni arriveranno direttamente dove c’è bisogno.

Donazione con bonifico bancario

Puoi sostenere i nostri progetti con donazioni attraverso un bonifico bancario, direttamente dalla filiale della tua banca intestandolo ad Amici per il Centrafrica Carla Maria Pagani Onlus:

Banco BPM – Limido Comasco (CO)

IBAN IT35S0503438201000000021529

Unicredit – Agenzia di Cislago (VA)

IBAN: IT15E 02008 50160 000102840688

UBI BANCA – Filiale di Milano Viale Lombardia

IBAN: IT88V0311101622000000000275

Donazione con versamento postale

In tutti gli Uffici Postali del territorio nazionale puoi trovare i bollettini per effettuare un versamento a titolo di donazione

Conto corrente postale numero n° 42506345  Intestato a: Amici per Il Centrafrica Onlus

Donazione con PayPal/carta di credito

Donazione continuativa

Sostenere Amici per il Centrafrica con la donazione continuativa SDD (domiciliazione bancaria/postale o con carta di credito) permette all’associazione di programmare in modo più efficace le attività.

Con il sostegno continuativo, sei tu a decidere quanto donare e con quale periodicità, evitando inutili code agli sportelli, basta compilare il modulo SDD, e al resto pensiamo noi!

Non ci sono costi di attivazione o commissioni, la domiciliazione bancaria è una modalità di donazione continuativa, che ti permette di cambiare la quota, interromperla in qualsiasi momento, basta chiamarci o scriverci info@amicicentrafrica.it.

Le donazioni all’Associazione Amici per il Centrafrica Carla Maria Pagani in denaro (ad esclusione di quelle in contanti) o in natura sono deducibili o detraibili fiscalmente. Scopri le agevolazioni fiscali previste.

5x1000, agevolazioni, centrafrica, deduzioni, detrazioni, donazioni, sostienici

Continua a leggere

Adozione a distanza

Amici per il Centrafrica devolve il 100% del tuo contributo a sostegno del progetto Adozione a distanza. 

Puoi decidere di aiutare un bambino a distanza:

  • all’interno del nostro Centro La Joie de Vivre di Bangui dove i bambini possono ricevere una formazione scolastica dalla scuola materna e primaria fino al College. Inoltre il Centro Sanitario Pediatrico è attivo per garantire screening periodico, analisi ambulatoriale, cure odontoiatriche ed ottiche ed optometriche 
  •  e nel Centro di Accoglienza dei ragazzi di strada, a Bangui, dove in collaborazione con le suore ruandesi della Congregazione Abizeramariya, il tuo contributo permetterà ai bimbi di avere una formazione scolastica adeguata e le cure sanitarie presso il Centro Pediatrico Mama Carla.

Puoi decidere di sostenere un bambino all’interno del Progetto di Integrazione tra i Pigmei delle due etnie Bantù ed Aka. L’etnia Aka è da sempre sottomessa e sfruttata, considerata come “gli schiavi degli schiavi”. I bambini posso frequentare, grazie al tuo contributo, la Scuola Materna Gioia e la scuola primaria.

Come funziona

L’Adozione a Distanza garantisce un rapporto speciale e diretto con un singolo bambino, ma nel caso di una tua adesione al Progetto di Integrazione tra i Pigmei delle due etnie Bantù ed AKA il tuo contributo verrà devoluto all’intero gruppo di bambini. 

Che cosa riceve il bambino che sostieni

Il bambino frequenta regolarmente la scuola, riceve la sua divisa scolastica ed il materiale didattico necessario. Il personale sanitario garantisce vaccinazioni e cure necessarie.

Che cosa riceverai

La nostra Associazione ti terrà aggiornato sul bambino da te adottato con una relazione: disegni, progressi scolastici e dettagli sulle sue condizioni di salute.

Come sostenere un bambino a distanza

Puoi adottare uno o più bambini indicando la tua scelta nel modulo di adesione:

1) Progetto I Bambini di Bangui

2) Progetto di Integrazione Pigmei

Fondamentale specificare “Erogazione Liberale S.a.D” nella causale di versamento e il relativo progetto prescelto. Questa specifica è necessaria per poter usufruire delle agevolazioni fiscali. 
I versamenti senza riferimento al Progetto rimarranno a disposizione del fondo di solidarietà generale dell’Associazione. 

Il costo annuale dell’adozione di un bambino a distanza è di euro 240,00

Puoi corrispondere l’importo in 2 modalità: 

  • Annuale con un unico versamento di 240,00 euro
  • Versamento mensile di 20,00 euro

Dopo l’invio della tua richiesta di adozione, riceverai una nostra e-mail di conferma 

Durata del Sostegno

La durata dell’adozione a distanza dipende dalla tua volontà e può essere revocato in qualunque momento.

Come eseguire i versamenti

Versamento/i tramite Bonifico Bancario intestato all’Associazione Amici per il Centrafrica:

Conto corrente bancario UBI BANCA – Filiale di Milano Viale Lombardia IBAN: IT88V0311101622000000000275

Versamento/i tramite bollettino postale intestato all’Associazione Amici per il Centrafrica:

Conto corrente postale nr. 42506345

Banco Posta IBAN: IT19P0760110900000042506345

Le donazioni all’Associazione Amici per il Centrafrica Carla Maria Pagani in denaro (ad esclusione di quelle in contanti) o in natura sono deducibili o detraibili fiscalmente. Scopri le agevolazioni fiscali previste.

Per maggiori informazioni sad@amicicentrafrica.it

bambini, centrafrica, distanza, donazioni, sostegno, sostegno a distanza, sostienici

Continua a leggere

Shopping solidale

L’Associazione Amici per il Centrafrica propone l’acquisto di regali solidali a sostegno dei vari progetti di sviluppo in Repubblica Centrafricana. Regali solidali per i tuoi amici, per le aziende, bomboniere solidali per celebrare un giorno importante … il tuo acquisto si tramuta in un gesto concreto dal valore benefico. 

Bomboniere solidali

Scegli un’idea solidale per condividere e celebrare un momento importante: battesimo, comunione, cresima, laurea, matrimonio, anniversario.
Quantitativo minimo ordinabile: 10 pezzi
Tempi di consegna dall’ordine: 10 giorni
Donazione minima: euro 8,00

Pergamene solidali

Pergamena in carta con logo Amici per il Centrafrica e testo predefinito o personalizzabile.
Nastrino di chiusura disponibile in 7 colori: bianco, avorio, rosso, azzurro, rosa, giallo, blu
Quantitativo minimo ordinabile: 10 pezzi
Tempi di consegna dall’ordine: 10 giorni
Donazione minima: euro 5,00

Riso per un sorriso 

Acquista un sacco di riso baldo da 2kg della Riseria Greppi di Tronzano Vercellese (VC)
Un sacco personalizzato con logo e scritta Amici per il Centrafrica.
Si effettua la consegna con un quantitativo superiore ai 25 sacchi con spese di spedizione a carico dell’acquirente
Donazione minima a sacco: euro 7,00

Vino 

Capichera Nuraghi: vino bianco Capichera della Cantina dei Nuraghi Capichera è una realtà vitivinicola italiana che sorge in un angolo della Sardegna, incastonata tra le rocce granitiche della Gallura, ad Arzachena, in uno scenario naturale unico. Evoca profumi intensi, floreali, di fiori di arancio, iris, ginestra, biancospino e fruttati di mela gialla con gradevoli note minerali. Gusto fresco, vivo, con polpa piena e fragrante, si chiude con un finale fruttato persistente. 

Quantitativo minimo ordinabile: 1 bottiglia da 75 ml euro 26,00
Confezione da n°6 bottiglie: euro 150,00 

Vaccini

In Repubblica Centrafricana, uno dei paesi più poveri del mondo, la situazione sanitaria è precaria e il tasso di mortalità dei bambini è elevato poiché si rischia la vita per malattie facilmente prevenibili e curabili. Il donare un kit di 2 vaccini salvavita per meningite, poliomielite, febbre gialla, febbre tifoide, difterite, morbillo, epatite A e epatite B è un gesto concreto che può salvare piccole vite.

Donazione minima: euro 37,00

Per informazioni: info@amicicentrafrica.it

Le donazioni all’Associazione Amici per il Centrafrica Carla Maria Pagani in denaro (ad esclusione di quelle in contanti) o in natura sono deducibili o detraibili fiscalmente. Scopri le agevolazioni fiscali previste.

beneficenza, bomboniere, centrafrica, regali, shopping solidale, solidale, sostienici

Continua a leggere

  • 1
  • 2
  • 5